Aggiungi un commento

Io sono sposato con una vedova Russa di 38 anni. Si è portata in Italia una figlia di 14 anni con problemi di sovrapeso . Il primo periodo andava tutto bene, dopo un anno di convivenza si è trasformata in una persona acida, arrogante e contro tutto quello che è il sistema Italia. Cerca di spremermi economicamente e di dominarmi con atteggiamenti vessatori e provocatori. Nelle discussioni chiamava la figlia per contrastarmi e questa ragazza si permetteva di rincarare la situazione. Adesso abbiamo una bambina nostra e lei sta alzando la soglia della sua arroganza e cattiveria, non riesco ad avere un dialogo normale perché lei urla per avere ragione . Mi provoca e cerca la mia reazione per chiamare sua figlia di 14 anni come testimone. Non si trattiene quando è presente la bimba piccola che piange. Importante, per lei, avere ragione. Non avevo mai incontrato una donna che si comporti in questo modo, degli uomini si. Penso di essere stato imbrogliato dalle sue falsità iniziali e dai falsi valori che diceva di condividere con me. Adesso è una vita pesante, devo stare zitto altrimenti lei urla con la bambina presente e la bambina piange disperata. Queste sono le armi che ha e le usa senza battere ciglio. Sarà la cultura, sarà che arrivano da un paese triste, sarà che si sentono superiori perché hanno avuto tanti morti in guerra, sarà che......... Sarà che ho una patata calda Russa in mano.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.