Aggiungi un commento

sono una ragazza (o melanzana come si preferisce) italiana. Vi racconto unpo' la mia esperienza, io ho sempre ambito all'indipendenza economica e in italia sapevo che avevo poche probabilita' di ottenerla e nonostante avessi trovato dei bravi ragazzi disposti a sistemarsi con me io non me la sono sentita perche' ho sempre avuto il timore di diventare unpeso con il passare del tempo. Allora sono emigrata all'estero e hovissuto e lavorato in diversi paesi e' stata una bella esperienza, poi purtroppo mi sono ammalata e sono diventata disabile. E' certamente una tragedia, ma io mi sento a posto con me stessa perche' ho potuto ottenere una bella pensione di invalidita' grazie al mio lavoro. Se fossi rimasta in italia questo non sarebbe successo e qualcuno (famigliari, marito, parente)avrebbe dovuto aiutarmi finanziariamente anche perche' in italia non esiste praticamente il welfare. Chissa' forse avrei avuto unmarito amorevole disposto ad aiutarmi,ma io comunque mi sarei sentita unpeso per il resto della vita e per il mio carattere non sarei stata felice. Qualche anno prima di ammalarmi ho conosciuto un ragazzo polacco di cui mi sono molto innamorata e con mia grande sorpresa e' rimasto a fianco a me sostenendomi anche in malattia. Dopo piu' di 10 anni siamo ancora assieme e sempre tanto innamorati, io penso sempre che sia unangelo che mi sia stato mandato dal cielo. Questo giusto per farvi capire il mio background. Nei miei viaggi all'estero ho avuto diverse storie con diversi ragazzi ma devo dire che e' proprio all'estero che ho conosciuto di piu' I ragazzi italiani. Io vengo dal nord est in italia quindi vivendo nel nord o nell'est europeo diciamo che non e' che ci siano cosi tante differenze di cultura rispetto alla mia. All'estero mi sono imbattuta in ragazzi che vengono da altre parti dell'italia e mi sono accorta che veramente c'e' un divario di mentalita' enorme. Sicuramente la cultura polacca e' piu vicina alla cultura della mia regione piuttosto che alla cultura dei napoletani per esempio. La mia migliore amica anche e' napoletana ed e' stata lei proprio a mettermi in guardia e spiegarmi come sono tanti uomini della sua citta. Certamente gli uomini del sud sono molto simpatici,chiacchieroni e divertenti pero' per le cose serie non sono molto affidabili. Quindi mi soprende molto vedere coppie dove lui e' del sud e lei magari russa...Certo tutto puo' succedere magari la russa si sente unpo' italiana e l'italiano si sente unpo russo e allora potrebbero andare d'accordo altrimenti la vedo molto dura. Poi qua vedo da molti commenti che molti uomini dicono che le russe sono molto meglio delle italiane e con loro hanno molte piu' probabilita'di sistemarsi, cosi come con le thailandesi oppure con ragazze che comunque vengono da paesi piu' sfortunati. ma mi sembra una cosa ovvia...pure io se vado a cuba il giorno dopo me ne trovo 10 che vogliono sposarsi con me e mi promettono mari e monti, ma insomma, non dico di essere un genio,ma un certo quoziente di intelligenza ce l'ho per capire che dietro queste situazioni ci sono I soldi (o il passaporto). A me fanno unpo' pena le ragazze italiane e stranamente quelle che si sono sistemate per la maggior parte sono proprio quelle che hanno scelto di non andare a lavorare e fare le mantenute e non quelle si fanno il mazzo per crearsi unfuturo stabile. Secondo me tanti italiani preferiscono la donna che sta zitta e buona a casa a fare la calza e se non la trovano allora la cercano all'estero, ma ovviamente non in paesi come la svezia...ma in paesi piu' poveri. Poi pero' si lamentano perche' la mogliettina avanza delle pretese, ma e' ovvio che finisca cosi, il rapporto e' stato proprio fondato su quei presupposti. Non vogliono la donna che faccia la mantenuta e che avanzi delle pretese ma non vogliono neppure la donna economicamente indipendente perche' quella fa paura,infatti se le cose non vanno lei puo' decidere di andarsene quando vuole. Sicuramente le donne italiane avranno anche la loro colpa, ma secondo me il caso dei maschi italiani e' uncaso unico e dovrebbe essere studiato. Forse e' dovuto al fatto che e una societa' maschilista, infatti in altri paesi dove non c'e' questo machilismo non ci sono questo genere di problemi. Sicuramente con le aperture delle frontiere ci sara' piu' occasione perl'uomo maschililsta italiano di affermare il proprio maschilismo trovandosi donne economicamente svantaggiate e disposte a uncompromesso pur di avanzare economicamente. ma ci sono anche piu' occasioni per le ragazze Italiane che possono conoscere uomini di altre culture. Conosco tante italiane che convivono o sono sposate con uomini dell'est, inglesi, tedeschi svedesi e si trovano tanto bene e in quei casi le affinita' sono molte. Sicuramente sono casi molto diversi dal 60enne italiano che si sposa la 30enne ucraina, o il benestante italiano che si sistema con la badante russa..o l'italiano che si mette con la russa solo perche' e' una strafiga. In questi ultimi casi le relazioni non sono destinate a durare molto e provocano sofferenze ad entrambi, questo perche' entrambe le persone mettono al primo posto interessi materiali quando si sa che il vero amore dura solo se alla base ci sono sentimenti veri e sinceri.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.