Aggiungi un commento

Ma perché voi donne slave continuate ottusamente a negare un aspetto della vostra cultura che è reale ed ormai ampiamente risaputo? Le donne slave cercano prima di tutto un uomo che possa prendersi cura di loro e della loro famiglia, traducendo in parole povere cercano un uomo che sia in grado di mantenere loro e le loro famiglie.
È pieno in internet di testimonianze di uomini che hanno vissuto direttamente questa esperienza, volete continuare a negare? Solo in questa pagine ci sono diverse testimonianze e voi le liquidate tutte dicendo che sono andati a trovarsi una "ragazzaccia". Tutti gli uomini che hanno avuto questa esperienza hanno avuto a che fare con donne sbagliate? Non sarà che nell'est è pieno zeppo di "donne sbagliate"? Non sarà forse che le donne serie che guardano ai sentimenti anziché al portafogli sono estremamente rare nell'ex Unione Sovietica?
Anche io ho avuto la mia esperienza personale con una donna Bielorussa, indipendente economicamente, con una figlia, con il suo buon lavoro e la sua casa di proprietà (cosa rara), di famiglia molto benestante e culturalmente di livello elevato. Sua madre è una decana universitaria che viene invitata nelle trasmissioni TV per essere intervistata, è regolarmente a colloquio con il Ministro dell'istruzione bielorusso. Non stiamo parlando di una ragazza cresciuta in una famiglia con problemi o di estrazione sociale bassa che si deve arrangiare come può per vivere.
Per tutto il tempo della nostra relazione lei ha cercato di convincermi quanto fosse importante che io riuscissi a garantirle il mantenimento per lei e sua figlia per poter stare insieme. Senza quella certezza non avremmo mai potuto restare insieme. Io mi sono sempre rifiutato di mandarle regolarmente soldi anche se lei me li chiedeva. Ci siamo visti diverse volte e mi sono sempre presentato con bellissimi regali per lei, per sua figlia, per la sua casa, ho sempre pagato tutto io, e non mi limito ai ristoranti o ai viaggi o ai soggiorni, anche la spesa al supermercato per un mese intero ad esempio. Eppure mi ha detto apertamente che non era abbastanza, che avrei dovuto inviarle regolarmente denaro e regali anche se non ci vedevamo. Ho assistito personalmente ad una telefonata di sua madre che urlava con lei al telefono perchè voleva convincerla a chiedermi di comprarle tavolo e sedie per la casa. Ho passato momenti terribili con le sue amiche (tutte dello stesso livello sociale) che mi guardavano male perché alla mia fidanzata dicevano che mi permetteva di fare turismo sessuale con lei. Questo perché andavo a trovarla senza però mandarle soldi per il mantenimento. Ma ci rendiamo conto?? Per me è esattamente il contrario, è turismo sessuale se pago per poter vedere e frequentare una persona. Mi è stato apertamente detto dalla sua famiglia, con dolcezza ma anche con fermezza, di evitare di cercarmi una donna slava se non sono disposto a pagare per averla. Difficilmente troverò una donna diversa, perchè questa cosa è radicata nella cultura exSovietica, sia per gli uomini che per le donne.
E voi continuate a negare questa evidenza? Questo atteggiamento omertoso (si sa ma non se ne deva parlare) non fa che confermare quanto disgustosa sia in realtà questa situazione e rivela che in coscienza lo sapete anche voi. Vi vergognate ad ammetterlo, vi rendete conto di quanto sia spregevole tale atteggiamento e negandolo sperate di nasconderlo agli occhi di tutti. Ma non è così. Negando l'evidenza di questo aspetto, evitando di parlane apertamente, dando sempre la colpa agli uomini (puttanieri o avari) rivelate di contro quanto grande sia questo problema (problema per noi, non per voi che a quanto pare ci convivete tranquillamente) nei vostri paesi.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.