Aggiungi un commento

Ho finito leggero tutti i commenti.....è rispetto tutti vostri racconti,ma vorrei aggiungere forse una cosa che non è stata detta.
Le donne russe sono state cresciute diversamente dal intero paese , dalla scuola....
Un paese cosi non esiste al mondo.
Sono nata e cresciuta in Russia fini 17 anni , poi dopo la morte di mio padre ( è stato ucciso in Afganistan ) mia madre si risposo con un italiano. Al inizio tutto meraviglia, poi no.
Io posso dire la stessa cosa,perché dopo un matrimonio durato 15 anni ,grazie me cmq, perché non avevo intenzione rovinare la famiglia, non ho resistito a quelli continui tradimenti e maltrattamenti, mascheroni mandare giù sono stufata e cosi ho chiesto il divorzio, la mia libertà , sensa niente......ho lasciato tutto e ho cominciato da capo a 35 anni.Ma ora non voglio e non credo più al uomo italiano....troppe delusioni, troppe bugie, io e la mia madre abbiamo vissuto e lei mi diceva sempre che il mio padre era un vero uomo, è qui in Italia uomo pensa solo a fare l'amore.....o sesso....tanto per loro è la stessa cosa.
Differenza sta nel traduzione, non esiste che un uomo russo dicessi alla sua amata " voglio fare l'amore"....ma che ? macchina?? fare???? Vedete, in Russia si fa,ma si dice diversamente, piu con anima.....ma forse questo è molto difficile da capire a menti cosi democratici ed europee ......
Non ce niente da confrontare tra russi e italiani.....trame che grande differenza mentale!!!

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.