Aggiungi un commento

La mia fidanzata è siberiana, è una ragazza di una dolcezza infinita, sensibile, spiritosa, intelligente, acuta, e di una bellezza disarmante.
Credo di poter dire di conoscere approfonditamente la sua mentalità, e mi stupisco ed offendo, quando leggo commenti come quelli contenuti in questo sito (o almeno la maggior parte di essi).
Certo dipende tutto da cosa uno cerca, e da come si presenta:
Vuoi cercare di comperare qualcuno? Bene, hai quello che ti meriti (Ma se poi non puoi mantenerla, non ti lamentare)
Cerchi sesso facile? Bene anche qui, trovi una prostituta.
Ma in questo caso non è questione di Russia, Italia, o Francia, è questione di trovare ciò che si cerca....
Sarò stato fortunato, o più probabilmente, mi sono messo in gioco per come sono, senza voler apparire, e soprattutto rispettando la meravigliosa creatura di cui mi sono innamorato, ma posso dire, con assoluta certezza, che è una persona con dei principi molto saldi, con uno spiccato senso della famiglia, e con una sana voglia di divertirsi con me, uscendo, andando a visitare mostre e musei, stando in compagnia, con i miei amici, E sapendo sempre ravvivare la serata.
Io le ho chiesto di sposarmi, ma - comprensibilmente - mi ha detto che per lei è una decisione molto importante, perché vuol dire lasciare la sua terra, la sua famiglia, i suoi amici, per trasferirsi a 5000 km da casa; per questo ne stiamo parlando molto seriamente, le sto facendo capire che qui sarebbe a casa sua, che avrebbe intorno persone disposte ad aiutarla in momenti di difficoltà, a consolarla e rallegrarla quando è triste, e devo dire che anche lei si è messa in gioco, seriamente; certo, se usciamo, o andiamo da qualche parte, spetta a me provvedere a lei, Ma questo è semplicemente un gesto di cavalleria, che non mi dispiace.
Piccole attenzioni come regalarle un fiore, mandarle una poesia, preoccuparsi per lei, sono il "minimo sindacale", che ciascun uomo dovrebbe fare, per la propria donna.
Io credo che in una coppia, ci debba essere condivisione, e che chi, in quel momento, ha meno problemi, debba provvedere all'altro, E se questo vuol dire comperarle qualche vestito, preoccuparsi delle medicine se non sta bene, o semplicemente regalarle un paio di orecchini, lo faccio con piacere, perché non devo mai dimenticarmi che lei, per me, ha fatto molto di più, ha lasciato tutto, ed ha deciso di rimanere (già, perché quando io l'ho conosciuta, era appena arrivata nella mia città, per trascorrere un mese, ma dopo un po', mi ha detto "chiedimi quando torno a casa" allora io le ho chiesto "quando torni a casa" e lei "non lo so")
Quando poi leggo che c'è chi pretende di essere mantenuto, o di aver trovato una cameriera/macchina da sesso gratis, beh mi sento offeso come uomo e come italiano.
Io ho trovato una compagna, che si preoccupa per me, che mi ama, e che amo incondizionatamente, che non cerca "la sistemazione", Ma che vorrebbe creare una famiglia con me, che mi ha fatto crescere dal punto di vista della consapevolezza, mi ha arricchito sotto l'aspetto emotivo, in un modo che non potrei mai essere in grado di ripagare con del denaro o materialmente.
Lei in Siberia È psicologa, io sono un professionista, che - senza essere ricco - posso permettermi di togliermi qualche sfizio; le ho trovato, tramite un amico, la possibilità di un'occupazione Dove possa sfruttare la sua natura di madrelingua russa, e la sua laurea, senza per questo imporle di lavorare, perché potrei benissimo provvedere io a lei, Ma perché lei sappia che può, se vuole, impegnare la sua giornata.
Ebbene, anche qui contro ogni stereotipo, la sua reazione non è stata certamente quella di rifiutare sdegnosamente.
Concludendo pertanto, devo dire che i luoghi comuni, che ho letto nei commenti, sono più che altro il frutto del risentimento, per non aver trovato la cameriera/macchina da sesso, possibilmente gratis, che tanti che evidentemente hanno scritto qui, si aspettavano di trovare

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.